domenica 7 giugno 2015

Gelato di crema, zenzero e cannella

Siete come me che non sapete resistere a una coppa di buon gelato? E per buono intendo fatto a regola d'arte, con materie prime naturali? Sbucano ovunque, come funghi dopo un temporale estivo, gelaterie artigianali, ma quante di loro producono i loro gelati con vero latte, panna e frutta o aromi ricavati da veri prodotti?
Sono abbonata da anni a una rivista del settore, regalo di un amico, e quando la sfoglio inorridisco.
Ci sono basi pronte per praticamente ogni tipo di gelato. Non nego che, se lo si deve fare per business, sia utile e magari più economico ricorrere a basi pronte, i risultati però si sentono al palato.
Sono diventata talmente selettiva che oramai mi nego il piacere di un cono da passeggio oppure lo prendo piccolissimo, proprio io che divoravo chili di gelato!
Non posso fare altro, perciò, cher autoprodurmelo. Spesso nel caso dei sorbetti, a base di sola frutta, acqua e zucchero, non occorre nemmeno ricorrere alla gelatiera ma, quando si tratta dei mantecati alla crema e per tutti quelli dove ci siano latte e panna, questo ingombrante utensile da cucina diventa indispensabile.
Quello che vi consiglio è di conservare, ben lavate dopo averle svuotate, alcune delle vaschette in polistirolo per il gelato da asporto. Sono ideali per mantenere il gelato casalingo nel freezer mantecato come appena fatto. Il polistirolo infatti impedisce che si formino troppi cristalli di ghiaccio e quando andrete a raccoglierlo con la spatola lo troverete morbido e cremoso come appena fatto, anche dopo giorni.
Siccome adoro i gusti a base crema addizionata di nocciole, caffè, cioccolato, pistacchio ecc., cerco di variarne il sapore quando è sola. Per cui aggiungo spezie e aromi come nel caso di questo nuovo esperimento dove ho unito la pungenza dello zenzero fresco all'aroma dolciastro della cannella.
Una vera delizia a fine pasto. Mi sento solo di esortarvi a usare solo uova freschissime per siffatti gelati, anche se si può pastorizzare l'uovo aggiungendo il latte bollente è sempre meglio non rischiare.
Dosi per circa 800 g gelato.

-ricetta-
150 g zucchero
300 ml latte
200 ml panna
4 tuorli
1 pezzetto di zenzero
1 stecca e polvere di cannella

Scaldo il latte in un pentolino assieme alla stecca di cannella e a circa 2 cm di radice di zenzero pelata e grattugiata. Spengo prima che arrivi a bollire, lo lascio raffreddare in infusione per un'ora.
Intanto sbatto con le fruste i tuorli con lo zucchero, aggiungo un pizzico di cannella in polvere e ancora un pochino, regolatevi secondo il vostro gusto, di zenzero fresco grattugiato.
Riscaldo il latte filtrato e lo verso caldo sui tuorli, sempre sbattendo con la frusta.
Unisco la panna e faccio raffreddare completamente prima di versarlo nella gelatiera. La aziono, lascio mantecare per circa 40' poi verso il gelato nel contenitore, tappo bene e lo trasferisco nel freezer.

7 commenti:

Enrica - Vado...in CUCINA ha detto...

adoro lo zenzero e questo gelato mi incuriosisce molto. Non mi sono mai cimentata nei gelati perchè non ho la gelatiera potrei farlo anche senza? grazie buona domenica

Jo ha detto...

Ciao Enrica, senza gelatiera non saprei, i gelati con base crema vanno mantecati. Coi sorbetti vai sul sicuro, la gelatiera non serve, ma con questo potresti fare un tentativo, è un po' laborioso ma credo possa andare. Metti la crema ottenuta in una vaschetta bassa e larga, meglio se inox, e ogni mezz'ora, dopo le prime due ore, lo spatoli per bene. Ripeti l'operazione quattro o cinque volte, doovrebbe bastare per rompere i cristalli che si formano, in fondo ci sono molti grassi quindi non dovrebbe rimanere un unico blocco ghiacciato.
Fammi sapere! Per adesso ti auguro buona domenica.

Maristella Maltinti ha detto...

Ciao Jo bella questa idea dello zenzero. Mai provato un gelato così...sembra anche semplice da preparare! Un abbraccio

Jo ha detto...

Ciao Maristella. In effetti è molto facile da fare, il procedimento è simile a quello per tutti i gelati con base uova, bisogna solo dosare lo zenzero in modo che si avverta il suo aroma senza dominare. In ogni caso la vaschetta è stata svuotata in un attimo. Hanno fatto anche il bis.
Hugs to you!

Nel commento precedente ho spiegato come eventualmente farlo senza gelatiera, senza precisare che la vaschetta bassa va riposta nel congelatore. Ma credo sia ovvio.
Buona giornata!

Giulia! ha detto...

Mi piace questo mix fresco ed esotico. Da provare!
a presto
G

Jo ha detto...

Hai proprio ragione Giulia!
È in mix fresco e stimolante. Fammi sapere se ne avrai voglia.
Ciao!!

Maristella Maltinti ha detto...

Jo grazie ho capito tutto. Ci proverò. Buona giornata

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...