martedì 5 marzo 2013

Polenta pasticciata con salsiccia e bitto


"I giardini di marzo si riempiono di nuovi colori" cantava Lucio Battisti, l'altro Lucio che avrebbe oggi compiuto 70 anni, lui e Dalla due capisaldi della musica italiana. Infatti nel mio giardino è tutta un'esplosione di primule multicolori. Non avevo idea che la primula fosse un fiore perenne o quasi. Anni fa travasai in una piccola aiuola alcune variopinte piantine e anno dopo anno rispuntano fiorendo col colore originale, mentre quelle spontaneee sono sempre e solo gialle.
Le temperature si stanno ammorbidendo ma io sento ancora la necessità di comfort food. Quando so di avere come ospiti a pranzo le mie nipoti adottive Ale e Marti posso cucinare a occhi chiusi un sacco di cose, certa che faranno onore a tutto quello che metterò loro nel piatto.
Tra i must che gradiscono sempre e comunque queste due lungagnone bionde e belle c'è la polenta pasticciata.
Ale è amante del bitto, per cui ho cotto la mia solita super farina bergamasca, di cui sono andata a fare scorta a Cerete Basso proprio sabato scorso e, udite udite, in questo mulino a pietra trasformano anche la farina di mais bianco immediatamente acquistata, e poi l'ho condita con formaggio e salsiccia, prima rosolata. Ho messo il tutto a gratinare in forno e l'ho servita a tranci.
Marti ha fatto persino il bis!
La polenta così condita è un perfetto piatto unico e contrariamente a quello che si pensa è molto digeribile, casomai è pesante il condimento con cui la accompagnamo. In più è molto saziante.
Facendo perdere il grasso alla salsiccia il piatto risulta più leggero.
Dosi per 6

-ricetta-
300 g farina di mais
350 g salsiccia
150 g bitto stagionato
20 g burro
sale
Scaldo l'acqua per cuocere la polenta, per le dosi mi regolo in base alla farina che uso, più è integrale più acqua assorbirà, salo leggermente e metto anche un pezzetto di burro.
Quando sta per bollire forte verso il mais e mescolo per sciogliere i grumi.
Continuo a mescolare ogni tanto facendola cuocere lentamente per circa 50'.
Nel frattempo spello la salsiccia e la taglio a rocchetti piccoli, scaldo una piccola piastra e quando è rovente rosolo la salsiccia facendola colorire da ogni lato. Perderà il suo grasso, che elimino, e la tengo in caldo.
Non faccio asciugare troppo la polenta, tanto si compatta comunque una volta messa nella pirofila.
Prima di toglierla dal fuoco aggiungo il formaggio a dadini piccoli e aspetto che si sciolga mescolando, poi amalgamo anche la salsiccia.
Ungo di burro la pirofila, verso la polenta condita e livello la superficie.
Scaldo il forno a 180° e ci metto la teglia lasciandola gratinare per circa 20'.
Servo a tranci. E' ottima anche riscaldata.

1 commento:

Francesca ha detto...

Ciao, sarà sicuramente buonissima questa ricettina; da provare assolutamente. Mi sono unita ai tuoi sostenitori, se ti va unisciti al mio blog.
Grazie.
Francesca

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...