domenica 7 agosto 2016

Torta di sfoglia alle pesche

Buona domenica ai miei fedeli lettori gourmand!
Qui si sta divinamente bene, splende il sole e le temperature non sono soffocanti. Se ogni tanto non piovesse il cielo in poche ore, sarebbe quasi l'estate ideale.
Accendere il forno pertanto non è un problema.
Voglia di dolce con poco tempo a disposizione?
Oppure vi occorre, com'è capitato a me, una torta di frutta che abbia allo stesso tempo un gusto cremoso ma anche una nota acida, da abbinare a un vino da dessert particolare come il MA di Mas Amiel, Muscat 2011?
Sapiente interpretazione del Moscato, 80% della varietà Petit grain e 20% d'Alessandria, vino dolce naturale con una stupenda freschezza aromatica mescolata a una naturale mineralità data dal terroir dove sono impiantate le vigne, a Maury.
Quando abbiamo visitato l'azienda, circa due anni fa, siamo rimasti incantati da una distesa di bonbons allineati al sole. Sono damigiane senza paglia, che riposano al sole del sud-est della Francia.
Lì il vino matura acquisendo sapori unici.
Mio marito voleva assolutamente stappare questa bottiglia, ricordava che il vino ha note agrumate e una dolcezza misurata senza essere stucchevole. Sentori adatti a un dolce come questo.
La torta, per contro, si prepara in una manciata di minuti e bisogna avere l'accortezza di metterla in forno all'inizio del pranzo o della cena, perché è meglio gustarla tiepida.
La sfoglia la si trova già pronta, le pesche nettarine si pelano, anche con un po' di anticipo, e la crema sulla quale si adagiano si mescola in un attimo.
Nelle foto la vedete macchiata qua e là da more. Ne avevo avanzate proprio una manciata e le ho aggiunte.
Un abbraccio grande agli amici Vincenzo e Claudio che l'hanno gustata con noi due settimane fa.
Dosi per 8/10

-ricetta-
1 rotolo di pasta sfoglia
4 pesche nettarine
100 ml panna fresca
70 g zucchero
50 g mandorle
2 uova
un po' di zucchero di canna
mandorle a scaglie
In una boule mescolo metà zucchero con le uova, la panna e le mandorle, che ho preventivamente tostato per pochi minuti in padella e quindi tritato fino ad ottenere una farina, in un piccolo robot con l'altra metà dello zucchero.
Srotolo la sfoglia su una tortiera di 26 cm di diametro, rigiro il bordo formando un cordoncino.
Stendo sulla sfoglia bucherellata la crema preparata e sopra ricopro con le pesche, sbucciate e tagliate in quarti. Spolvero la frutta con un cucchiaio di zucchero di canna e con delle scaglie di mandorle.
Faccio cuocere in forno a 190° per circa 35/40'.
Sforno la torta, tolgo la carta che ha sul fondo e la trasferisco su un piatto da dolce.
La servo ancora tiepida, appena spolverata di zucchero a velo.

2 commenti:

Dory_Mary ha detto...

Buonissima questa torta..è davvero perfetta per questa stagione!

Jo ha detto...

Se poi tieni conto, cara Dory_Mary, che si fa in pochi minuti... è più che perfetta!
Buona settimana! :)

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...