martedì 26 luglio 2011

Gli spaghetti 'Trittico'

Il Trittico in neurologia/psichiatria è un farmaco antidepressivo.
Ho scelto questo nome per una pasta stuzzicante e ultra saporita, velocissima da preparare, adatta a giornate 'grigie' come oggi, dove splende un sole malato, il cielo è bianchiccio e minaccia pioggia, le temperature non sono certo da fine luglio...che estate balorda!
Vi consiglio di non salare l'acqua di cottura della pasta perchè il sugo porterà tutti i sapori necessari.
Se non disponete di capuliato usate un trito composto da pomodori secchi sott'olio, uno spicchio di aglio e poco peperoncino.

-ricetta-
1 cucchiaio grande di capuliato
5 alici sott'olio, di quelle in salsa piccante della Rizzoli
olio evo, 6 cucchiai
un trito abbondante di prezzemolo, basilico e origano freschi
ricotta pecorina (compatta, da grattugiare)
spaghetti di farro o integrali, o bigoli

Mentre cuociono gli spaghetti (in acqua pochissimo salata), in una grande padella, che servirà anche per tirare a cottura la pasta, metto l'olio evo con il capuliato e le alici.
Faccio scaldare così che capuliato e alici si sfaldino e completo con il trito aromatico.
Verso nella sauteuse gli spaghetti al dente con un po' della loro acqua di cottura, rigiro per bene facendo insaporire per almeno un minuto.
Verso in un piatto da portata capiente, grattugio sopra della ricotta e porto in tavola.

Un bicchiere di Pecorino delle Marche o una Weissenbier e... prosit!


4 commenti:

ANNA33 ha detto...

cara Jo, ma cos' è il capuliato? Mi sento profondamente ignorante, ma non l' avevo mai sentito nominare prima. Vado subito su internet per vedere di illuminarmi. Comunque la ricetta ha un' aria molto appetitosa. Anna

Anonimo ha detto...
Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.
jo-jo ha detto...

cara Anna
ormai avrai già trovato su internet la spiegazione sul capuliato.
Tre ricette più sotto racconto brevemente cos'è. Lo conobbi durante il mio primo viaggio in Sicilia, nel '78. E me ne innamorai.
Quest'anno ho avuto la fortuna di riceverne un chilo fatto da mani esperte, e mi sto dando alla pazza gioia utilizzandolo qui e là.
Ti spiegherò meglio a voce nei prossimi giorni...ci vediamo presto!
:))

jo-jo ha detto...

forse era meglio scrivere 'ne venni a conoscenza'... ;)

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...