domenica 15 gennaio 2012

Confettura 'verde C'

Sono circondata da amici che hanno piante di kiwi nei loro giardini e che pertanto me ne regalano in abbondanza.
Questi frutti che si sono talmente bene acclimatati in Italia tanto che siamo il maggior produttore mondiale, maturano d'inverno, alcuni dei miei amici ne producono di brutti ma buoni, altri hanno un aspetto seducente ma sono asprissimi quanto ricchissimi di vit C.
Con quelli che mi sono rimasti nella cassa perchè troppo acidi per essere consumati crudi (nonostante li abbia messi vicino alle mele che con le emissioni di etilene ne favoriscono la maturazione), e che per renderli appena edibili bisogna seppellirli di zucchero e ciononostante la mimica facciale è tale da far concorrenza a Marcel Marceau, ne faccio una confettura, aggiungendo qualche pezzo di altra frutta per correggere la troppa acidità, dal momento che lo zucchero che metto nelle mie confetture è sempre il minimo necessario.
Non sopporto quelle troppo dolci, tutte uguali per sapore e colore, che se non leggi l'etichetta non sai con che frutta sono fatte e che rendono la crostata un insieme poltaceo dolce e stucchevole.
C'è già la frolla che è dolce e burrosa, quindi la confettura che la farcisce deve essere giustamente asprigna.
Oggi sperimento l'aggiunta di ananas, che darà consistenza e una banana stramatura (di quelle ormai immangiabili con la buccia tutta nera ma ancora bianche all'interno) che aggiungerà collosità e un po' di dolcezza.
Non taglio mai la frutta a pezzi troppo piccoli, nè la frullo, mi piace sentirne i pezzi una volta spalmata sul pane, non sopporto le confetture che sembrano composte.
E mi piace che rimangano il più possibile del loro colore naturale, perciò cerco di cuocerle lo stretto necessario, ricorrendo all'aiuto della pectina, sia quella in busta che quella naturale, che preparo facendo un bouquet garni, mettendo in una garza bucce e semi di mela e di limone.
Molto spesso aggiungo una nota di zenzero, nella confettura di fragole non manca mai, ma anche in questa mi è piaciuta la nota finale stuzzicante.
Capovolgendo i vasetti appena riempiti questi si sterilizzano automaticamente e comunque, come spesso succede alle confetture fatte in casa, una piccola bolla di muffa in superficie può capitare di trovarla quando si aprono, più che altro generata dall'umidità all'interno durante il raffreddamento, ma basta eliminarla con l'aiuto di un cucchiaino e conservare il vasetto, una volta aperto, in frigorifero.
Con 2 kg abbondanti di frutta riempio circa 7/8 vasetti classici.

-ricetta-
2, 5 kg kiwi
1 spicchio di ananas
1 banana stramatura
1 pezzo di radice di zenzero
1 kg di zucchero
la buccia di una mela e di un limone, coi loro semi

Pelo e affetto i kiwi, lo stesso faccio con la banana e con il pezzo di ananas.
Così...


Mi preparo il sacchettino (mia mamma me ne ha cucito uno apposito con una retina) con la buccia di una mela e di un limone e i loro semi.
Preparo i barattoli ben puliti, sterilizzati e asciugati su un vassoio, coi loro coperchi a disposizione e un mestolino.
Metto nella grande pentola che uso per le confetture la frutta e il sacchettino, poi aggiungo lo zucchero e porto a ebollizione.
A questo punto a fiamma vivace faccio cuocere il tutto, mescolando per far riassorbire pian piano la schiuma che si forma, aggiungo lo zenzero grattugiato e poi quando alla prova del piattino il composto si compatta raffreddandosi, ci vorranno massimo 15', spengo.
Col mestolino invaso subito la confettura, attenzione che le ustioni da zuccheri bollenti sono sempre in agguato, magari usate uno di quegli imbuti a bocca larga fatti apposta che si appoggiano sui vasetti, e la tappo, girando subito i vasetti e tenendoli capovolti un quarto d'ora.
Poi li raddrizzo e li etichetto provvisoriamente, perchè la mia cantina subisce a volte periodi di elevata umidità essendo interrata e a pochi metri dal fiume.
Dopo aver perso centinaia di etichette negli anni, ho scoperto che è meglio che metta il mio marchio sulle mie produzioni solo al momento di regalarle.
Credo che gli amici che verranno in settimana bianca con noi a febbraio rimarranno soddisfatti di questa produzione.
Come tutte le confetture prodotte in casa qualche settimana di assestamento può solo giovare e alla nostra partenza manca meno di un mese...

2 commenti:

Donaflor ha detto...

Questa confettura di kiwi è favolosa...!
Me la segno di sicuro!
Un abbraccio ciao

P.S:...non ho capito il passaggio del sacchettino con la buccia di mela e limone...!

Jo ha detto...

E' venuta buonissima per davvero.
Il sacchettino lo lasco in cottura così rilascia la pectina, poi lo tolgo strizzandolo per bene.
Ciao! ;)

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...