venerdì 27 gennaio 2012

Polenta pasticciata con formaggella di capra stagionata di Artavaggio

Noi del nord non a caso siamo chiamati polentoni, conosco persone che abitano la sponda bergamasca qui di fronte che ne consumano quasi ogni giorno, l'inverno.
Artavaggio è famosa per i suoi Piani in provincia di Lecco, situati tra 1600 e 1900 m s.l.m., che si raggiungono da Moggio con una comoda funivia.
Frequentata meta sciistica dai lombardi negli anni '60, quando ancora nevicava tanto, ora ridotta a piste per principianti date le scarsissime precipitazioni nevose degli ultimi anni.
Ma Artavaggio non è famosa solo per la mini stazione invernale, poichè una grande azienda produttrice di formaggi denomina così alcuni suoi prodotti a base di latte di capra, stagionati in grotte della zona.
La formaggella che ho usato per il pasticcio è cremosa e abbastanza grassa, ha uno spiccato accento di latte caprino senza eccedere.
Col calore del forno si scioglierà tra le fette di polenta regalando untuosità al piatto.
Un buon calice di rosso in abbinamento, spostandoci appena sopra la Valsassina rimarrei in Valtellina con un Inferno Superiore prodotto nei terrazzamenti di Poggiridenti.
La polenta pronta che intendo io è quella avanzata da un piatto precedentemente fatto, ovvio! (come per il riso al salto, cerco sempre di cuocere della polenta in più sapendo già che potrò riutilizzarla).
Nulla vieta di usarne di già confezionata tranne il gusto, decisamente migliore in quella fatta in casa, la scelta di farine macinate a pietra fa la differenza per sapore e consistenza ed inoltre, da quando ho scoperto che posso farla con poco sforzo in un paiolo antiaderente, è tutto molto più semplice e ho pensionato il vecchio paiolo con pala elettrica, bello sì ma di rame, con tutto quel che ne consegue per pulirlo.

-ricetta-
polenta già pronta, circa 600 g
formaggella di capra, circa 300 g
burro e formaggio grattugiato

Taglio a fettine la polenta, imburro una pirofila profonda e comincio col fare un letto di polenta.
Copro con fettine di formaggella, spolvero di formaggio grattugiato e rifaccio uno strato di polenta che condirò come il precedente, sino a terminare con l'ultimo strato che condirò solo con formaggio grattugiato e burro a fiocchetti.
Scaldo il forno a 170° e inforno la pirofila, facendola cuocere per circa 25'/30'.
Lascio riposare 5' e poi servo.

2 commenti:

Donaflor ha detto...

Ah la polenta!!!
E quessta tuaa versione sarà buonissima!
Un bacio

Jo ha detto...

sempre grazie, Donaflor...
buon week end!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...