mercoledì 18 gennaio 2012

Merluzzo con sedano, olive e mini San Marzano

Continuando nella voglia di leggerezza e di piatti semplici e veloci da preparare, cosa c'è di più facile che cucinare filetti di merluzzo con qualche sapore mediterraneo?
Una spiccata nota di sedano, a chi piace, mischiata a olive nere, capperi, pomodori caramellati e menta, quella fresca del mio orto che con le gelate è seccata ma non ha perso il suo intenso profumo.
Il tutto sarà pronto in un quarto d'ora al massimo.
L'unica attenzione richiesta è la delicatezza nel maneggiarlo per non romperlo.
Il merluzzo è un pesce molto versatile, avrei potuto farlo impastellato ma così addio ai buoni propositi di cucinare leggero, per quanto possibile, dopo le trascorse abbuffate.
Le olive di Kalamata mi sono appena arrivate insieme all'olio della mia amica greca, adesso si trovano facilmente anche nei supermercati, ma andranno benissimo anche di altro tipo. Certo quelle originali sono carnose, tenere e con un profumo unico dovuto al metodo di conservazione, in olio evo ma al tempo stesso leggermente marinate in aceto.

-ricetta-
1 filetto di merluzzo per persona
1 scalogno
3 gambi di sedano bianco
200 g pomodori San Marzano mignon
olive nere
1 cucchiaio di capperi
olio evo, sale, pepe, menta, zucchero

Affetto sottili i gambi del sedano dopo che li ho ben lavati e trito lo scalogno.
Metto a bagno i capperi per togliere il sale in eccesso. Affetto a metà i pomodorini.
Prendo una larga padella e in olio evo faccio rosolare senza colorire lo scalogno, poi aggiungo il sedano e lo lascio stufare per 5' prima di mettere le olive e i capperi e subito dopo i filetti di merluzzo tagliati in 2 o 3 pezzi.
Lascio cuocere scuotendo appena la padella e li rigiro dopo circa 5'.
Dopo altri 5' saranno pronti.
Non metto sale, gli odori bastano e avanzano.
Nel frattempo in un'altra padella che faccio scaldare bene e sul cui fondo avrò sparso un cucchiaio di sale e uno di zucchero, metto i mezzi pomodorini a testa in giù e li faccio caramellare a fuoco vivissimo senza toccarli.
Quando vedo che cambiano leggermente colore schiarendo e iniziano a raggrinzirsi sono pronti.
Spengo, li irroro con un filino di olio e li spolvero con qualche fogliolina di menta sbriciolata.
Compongo il piatto con il filetto, il sugo e i pomodori eventualmente aggiungendo una macinata di pepe.
Se per caso aveste della polenta avanzata da far abbrustolire a fette, meglio ancora.


1 commento:

Donaflor ha detto...

mi piace il merluzzo e come lo hai preparato sembra gustosissimo!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...