lunedì 19 agosto 2013

Risotto con legumi, zucchinette e pancetta

E anche la faticosissima settimana di Ferragosto tra compleanni, pranzi, spuntini, gite di un giorno ecc. ecc. è finita. Per i prossimi dodici mesi siamo a posto.
In questi giorni ho cucinato di tutto e di più, e mi ritrovo il frigorifero che straripa di ciotoline e contenitori con ogni tipo di rimasuglio.
Quindi oggi mi esibirò in un risotto con gli avanzi, ma non temete, se non avete come me una scodella con legumi assortiti, cannellini, fagioli dell'occhio e cicerchie già cotti e avanzati, potete cuocere un terzo di una di quelle buste di legumi misti che si trovano al supermercato, fatte apposta per minestre e zuppe. Andranno comunque bene, cuociono in poco tempo e non serve l'ammollo.
Io non mi preoccupo mai se avanzo qualcosa, alla fine trovo sempre il modo per riutilizzare quel che rimane.
Ho dato un po' di salato aggiungendo la pancetta dolce e la parte vegetale l'ho risolta con gambi di sedano e zucchinette novelle.
Il tutto per un risotto ricco di gusto. Naturalmente avevo del brodo pronto, ma si può ovviare con il granulare o preparandolo al momento con qualche verdura. Io lo faccio sempre, abituatevi a farlo anche voi... è più veloce di quel che si possa pensare e ne guadagnerete in gusto e salute (il brodo fresco è praticamente poverissimo di sale).
Se volete fare un piatto vegetariano eliminate la pancetta.
Dosi per 4

-ricetta-
350 g riso Vialone nano
300 g legumi misti già lessati
100 g pancetta tesa dolce
150 g zucchine novelle
1 cipollotto rosso di Tropea
2 gambi di sedano
brodo
olio evo
panna fresca
sale, pepe
Affetto le zucchinette per il lungo e ne ricavo bastoncini. Taglio a fettine e poi ancora a pezzetti la pancetta. Trito il cipollotto e affetto sottile i gambi di sedano.
Scaldo un po' d'olio nella pentola per risotti e ci soffriggo sedano e cipollotto, poi aggiungo la pancetta che faccio diventare trasparente. Poi metto i legumi, li faccio insaporire prima di versare il riso, lo faccio  intridere nel condimento quindi inizio a bagnarlo col brodo bollente, dopo 5' aggiungo anche le zucchine e continuo la sua cottura aggiungendo brodo a mestoli sino a che non è cotto al dente.
Spengo, non voglio sporcare i sapori dei legumi e del resto col formaggio perciò faccio mantecare solo con due cucchiai di panna, lasciandolo riposare per qualche minuto prima di servirlo.

2 commenti:

Maria Grazia ha detto...

Magnifico risotto, Jo! Sei sempre magnifica!
Un caro abbraccio
MG

Jo ha detto...

Oddio MG, così mi fai arrossire come un peperone!
Non sapendo più come riciclare i legumi, sulla scia di riso e lenticchie mi è venuto fuori questo... Grazie x l'apprezzamento.
Non tutto mi convince però, per esempio in questi giorni ho sperimentato pesci improbabili che non riutilizzerò mai più, non tutti gli esperimenti funzionano... ne parlerò a giorni di pangasio e persico africano... mi hanno lasciato molto, moltissimo perplessa....non credo che entreranno nuovamente tra i miei acquisti....
Buona settimana!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...