martedì 30 luglio 2013

Fusilli giganti al salmone

Una decina di giorni fa, serata calda ma non troppo e amici invitati all'improvviso, con un preavviso di solo un paio d'ore.
Fortuna che nel mio frigorifero alberga sempre una confezione di salmone affumicato, è un valido atout che in casi di emergenza si presta per tartine, pasta, riso, bruschette.
C'erano anche una manciata di fagiolini, che uso col contagocce mentre sino a un decennio fa ne potevo mangiare a chili, non so bene cos'è cambiato ma ora mi causano coliche biliari fortissime.
Vabbè, li cucino per mio marito e io, se sono nei condimenti, li scarto accuratamente.
Un po' di limone, succo e buccia, per regalare freschezza al salmone e qualche oliva di Gina carissima, che continua a regalarmi bidoncini di quelle magnifiche olive di Kalamata.
Ho condito la pasta calda col sugo preparato a freddo. Ne è uscita un'ottima insalata di pasta estiva e fresca, insolita per il formato di pasta che ho usato, questi fusilloni sono davvero duttili, si prestano ottimamente per un sacco di ricette e mantengono una consistenza eccellente.
Dosi per 6

-ricetta-
500 g fusilloni
200 g salmone affumicato
200 g fagiolini
100 g olive di Kalamata
1 pomodoro grande maturo
1 limone non trattato
olio evo
sale, pepe
Mentre si scalda l'acqua per cuocere i fusilloni, che necessitano di almeno 15' di cottura, preparo il condimento.
Lesso i fagiolini al dente in acqua bollente salata, li scolo e li apro a metà per il lungo.
Li metto nella terrina dove condirò la pasta assieme al salmone tagliato a listerelle, alle olive, al pomodoro tagliato a dadini e al succo del limone.
Condisco con un po' di pepe, poco sale perchè ci sono già salmone e olive saporiti, grattugio la scorza del limone e condisco con un buon giro d'olio.
Mescolo e lascio insaporire.
Lesso la pasta e la scolo. La verso nella terrina col condimento e mescolo bene.
Così condita può anche rimanere qualche tempo in attesa, quello che occorre per mangiare un antipasto, ad esempio.
Un abbinamento ideale è con la Ribolla Gialla di Marina Sgubin, lei lavora in biologico-biodinamico le sue vigne, situate sul confine sloveno, a Dolegna del Colle dove gestisce anche una trattoria in cui si mangia benissimo. Sua sorella prepara piatti golosissimi con ingredienti del territorio che vengono completati dai vini di Marina serviti al calice.

2 commenti:

Maria Grazia ha detto...

Salmone e fagiolini sono un accostamento perfetto. Li ho già provati utilizzandoli in qualche torta salata ma con la pasta devono essere superlativi! Brava, Jo! Come sempre!
Bacioni
MG

Jo ha detto...

Bah, in effetti mi serviva qualcosa di verde da abbinare al salmone, e dato che è la stagione dei fagiolini li ho aggiunti.
Bacioni a te MG! e grazie.........

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...