lunedì 8 luglio 2013

Anguria baby, salata, a tramezzino

Troppo divertente questa ricetta. Appena l'ho letta su Sale e Pepe mi sono entusiasmata.
Poi come spesso succede, ho fatto la spesa a memoria ed è finita che ho acquistato l'anguria, o cocomero come preferite chiamarla, ma ho scordato l'insalata, al posto del formaggio fresco di capra avevo una robiola, niente germogli di cipolla, seeeee, non li troverei manco a Milano, figuriamoci qui.
Però i miei tramezzini sono venuti eccellenti ugualmente.
Li ho serviti come pasto leggero ma la trovo un'idea geniale anche come antipasto.
Le angurie baby, piccole e tonde grandi come meloni, sono perfette per ricavarne delle mezzelune, una piccola basta per 4 tramezzini, tanto perchè così vi sapete regolare.
Al posto dei germogli ho usato qualche rametto di timo limone e ho cambiato l'insalata con piccole zucchine novelle peraltro, non digerendo io gli oli della lattuga, avrei comunque operato una variante.
Provate anche voi questo colorato piatto vegetariano.
Dosi per 4 tramezzini

-ricetta-
1 anguria baby
2 zucchine novelle
1 cipolla rossa di Tropea
150 g robiola
olive toscanelle denocciolate
aceto di vino rosso
timo limone
olio evo
sale, pepe
Affetto sottilissima la cipolla usando la mandolina di ceramica, la trasferisco in una ciotolina e la condisco con aceto rosso e fiocchi di sale, così diventa più digeribile, perde tutto il suo forte ma rimane l'aroma.
Sempre con la mandolina affetto a nastri le zucchinette.
Intanto affetto a sezioni orizzontali spesse 1 cm l'anguria già tagliata a metà, ricavando 8 mezzelune, elimino la scorza e parte dei semi visibili, anche se le baby ne hanno pochi.
Sgocciolo le olive dalla salamoia, ne calcolo circa 6 per tramezzino.
Inizio a comporre i sandwich spalmando 4 mezzelune di robiola, sopra appoggio qualche fettina di zucchina, salo, metto le olive e qualche anello di cipolla. Spalmo della robiola anche sulla faccia di un'altra fetta d'anguria che andrà a contatto con il ripieno e la sovrappongo.
Formo i quattro tramezzini alla stessa maniera, poi li metto in un vassoio, decoro ognuno con qualche nastro di zucchina, un po' cipolla e le foglioline di un rametto di timo.
Qualche fiocchetto di fleur de sel e un filo di olio per condire.
Sono pronti, buon appetito!

2 commenti:

Maria Grazia ha detto...

Sai come dicevo da giovincella? Ma che forte!! :)
E aggiungerei: che prelibatezza!!!
Jo, una preparazione di grande effetto e da acquolina sfrenata! :)
Baci
MG

Jo ha detto...

"Ma che forti" sono i tuoi commenti, cara Maria Grazia!
è davvero un'idea stuzzicante, infatti mi è bastato vedere la foto per pensare "questa è mia!"
E' bella da vedere ma anche da mangiare.
Kisses....

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...