domenica 14 luglio 2013

Torta di sfoglia, pasta Maddalena e frutti rossi

'
Ho cercato notizie in giro sulla pasta Maddalena o viennese, tanto cara all'Artusi, ma non ho trovato granchè. E' una delle tante basi per torte soffici, come il pandispagna, la pasta margherita o la pasta biscotto, a base di uova, zucchero, burro e farina.
Ho copiato la ricetta integralmente dal numero di luglio de La Cucina Italiana, mi ha stuzzicato perchè la sua realizzazione è semplice e veloce e rende molto, loro la danno per 8 persone ma vi assicuro che, pur ricavando porzioni abbondanti, queste dosi soddisfano 12 persone.
La sfoglia è già pronta, i frutti di bosco sono di stagione, la pasta maddalena che farcisce l'interno dà morbidezza e stempera l'acidulo della frutta.
Noi l'abbiamo accompagnata servendo un Moscato Rosa delle Venezie prodotto da Emilio Bulfon in Friuli, un'azienda che va alla riscoperta di antichi e desueti vitigni autoctoni, di cui allevano direttamente le barbatelle. Fate un salto in cantina se capitate da quelle parti, sono a Pinzano al Tagliamento, in provincia di Pordenone nella zona delle Grave. Hanno una fattoria didattica e qualche camera in agriturismo.
Buona domenica di festa a tutti! I francesi festeggiano oggi la presa della Bastiglia e io a scuola ero bravissima a ricordarmi questa data perchè era anche il giorno del compleanno di papà, che oggi avrebbe spento 86 candeline.

-ricetta-
2 dischi di pasta sfoglia
300 g frutti di bosco assortiti (lamponi, more, mirtilli, fragoline)
150 g farina
130 g zucchero
50 g burro
4 uova
zucchero di canna

Inizio dalla pasta Maddalena montando un uovo e 2 tuorli con lo zucchero finchè non sono spumosi, poi mescolo la farina setacciata e per ultimo il burro morbidissimo, ottenendo un composto soffice e arioso.
Appoggio i dischi di sfoglia su due placche, spennello i bordi con un altro tuorlo leggermente diluito con acqua. Divido i frutti di bosco tra le due sfoglie distribuendoli solo su metà, li ricopro con la pasta Maddalena aiutandomi con una spatola poi richiudo a mezzaluna le sfoglie premendo bene i bordi per sigillare.
Spennello anche la superficie con il tuorlo, sopra distribuisco zucchero di canna, incido a raggera con un coltellino affilato la pasta per far uscire l'umidità in cottura e inforno a 170* per circa 50', scambiando la posizione delle placche a metà cottura.

2 commenti:

Maria Grazia ha detto...

Deliziosa! Non conoscevo la pasta Maddalena, Jo. Grazie! Questa tua ricetta mi verrà molto utile!
Un caro saluto,
MG

Jo ha detto...

ciao M.G. come sempre grazie per il tuo entusiasmo.
Ti dirò di più, ieri ne avevo avanzato metà perchè ho cotto una sola sfoglia e l'ho usata come base per delle tortine alle ciliegie. Anche senza un guscio esterno che la protegga è buonissima. La userò spesso come base per torte.
In compenso ho rifatto la tua focaccia integrale al formaggio, mi sa che l'ho cotta qualche minuto di troppo, ma era buonissima!
Buon inizio settimana! :))

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...